fondo-trasp

adotta2

donaora

310x207

Un’Italia da calamaio e pergamena

Nuove tecnologie e scuola: l’OCSE continua a rimproverare il nostro Paese

Digitalizzazione

Il gap tecnologico in cui versa la scuola italiana è nuovamente al centro delle indagini OCSE.

Questa volta sotto accusa non è solamente il sistema formativo in senso stretto, che resta uno tra i meno dotati dal punto di vista dell'impiego di strumentazioni digitali tanto nell'apprendimento degli alunni quanto nella formazione dei docenti, ma la sua preoccupante correlazione con il divario socio-economico di cui soffre la metà degli studenti italiani e che si riflette sui loro risultati scolastici.

Integra e completa il Futuro dei bambini

Più Vita supporta l’integrazione a scuola

bambini-immigrati-1Straniero e cittadino: un aut – aut? Il ritardo riscontrato dall'Italia nel processo di integrazione non esclude aprioristicamente l'amara alternativa dai possibili scenari futuri.
Aprendo il dizionario si legge "integrazione: concetto poliedrico che implica logiche di inserimento nella società ospitante, non solo in termini economici o sociali, ma anche culturali e politici". L'universalità della nozione ne chiarisce il valore e la portata, di fatto ancorandola all'idea di dignità umana. Si tratta di un percorso graduale, che si perfeziona progressivamente solo con il riconoscimento dei diritti fondamentali, quali il diritto al lavoro e all'istruzione, peraltro formalmente enunciati dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo del 1948.

Completa il futuro investendo nelle New Technology

Più Vita Onlus: digitalizzazione, bambini e responsabilità

Pag11L'avvento dell'era 2.0 si è realizzato effettivamente più in fretta di un tweet. Libri, radio e televisione sono andati ufficialmente in pensione e Internet, con la sua artiglieria di blog, chat, wiki, piattaforme di condivisione e social network, ha sbaragliato ogni concorrente.
Velocità, interazione e semplicità hanno dotato i new media di elevati livelli di prestazione, garantendo un eccellente processo di personalizzazione dell'informazione. Il pubblico è stato reso partecipe della programmazione e, da mero interprete, è divenuto agente produttivo.