adotta a distanza

BOX SITO3

dona ora

Giornata Internazionale dell'Infanzia

shutterstock 135636818Il 20 novembre di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

 

La Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia venne approvata infatti proprio il 20 novembre 1989 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York.

La Convenzione prevede quattro principi fondamentali:

- Principio di non discriminazione: sancito all'art. 2, chiede di assicurare i diritti sanciti a tutti i minori, senza distinzione di razza, colore, sesso, lingua, religione, opinione del bambino e dei genitori;
- Superiore interesse del bambino: sancito dall'art. 3, prevede che in ogni decisione, azione legislativa, provvedimento giuridico, iniziativa pubblica o privata di assistenza sociale, l'interesse superiore del bambino deve essere una considerazione preminente;
- Diritto alla vita, sopravvivenza e sviluppo: sancito dall'art. 6, prevede il riconoscimento da parte degli Stati membri del diritto alla vita del bambino e l'impegno ad assicurarne, con tutte le misure possibili, la sopravvivenza e lo sviluppo;
- Ascolto delle opinioni del bambino: sancito dall'art. 12, prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i procedimenti che li riguardano, soprattutto in ambito legale. L'attuazione del principio comporta il dovere, per gli adulti, di ascoltare il bambino capace di discernimento e di tenerne in adeguata considerazione le opinioni. Tuttavia, ciò non significa che i bambini possano dire ai propri genitori che cosa devono fare.

In questa Giornata così importante vogliamo denunciare quanto sta accadendo nel nostro Paese. In Italia, si contano 1 milione 434mila bambini poveri. I minori che si trovano in uno stato di "povertà assoluta"; sono coloro che hanno "l'incapacità di acquisire i beni e i servizi necessari a raggiungere uno standard di vita minimo accettabile nel contesto di appartenenza", come mangiare carne o pesce tutti i giorni, avere uno spazio adeguato per fare i compiti e studiare, possedere libri fondamentali per la propria istruzione e giochi adatti alla propria età. Il dato peggiora se prendiamo in considerazione anche i bambini a cui non è concesso praticare sport, andare in vacanza o in gita scolastica; sono infatti 3 i milioni di minori a rischio esclusione sociale.

Numeri che entrano in forte conflitto con la data di oggi, in cui si celebrano i bambini, i loro diritti di oggi e il dovere che ognuno di noi ha nel garantire loro un futuro degmo e positivo. 

Ed è per questo che abbiamo tutti l'opportunità di Completare il loro Futuro. Anche con una piccola donazione possiamo fare tanto se ci mettiamo tutti insieme. 

DONA ORA, COMPLETA IL FUTURO!

bomboniere dx

Newsletter

Per offrirti il miglior servizio possibile Più Vita Onlus utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Leggi l'informativa