adotta a distanza

Regali solidali

dona ora

A Natale scegli la Lista dei Desideri che cambia la vita dei bambini

Buon Natale dai bambini di Più Vita

Il Natale è ormai alle porte e come ogni anno ti chiederai cosa regalare alle persone care. Quest'anno fai un regalo speciale, scegli la Lista dei Desideri che cambia la vita dei bambini. La tua donazione si trasformerà in cure mediche, cibo sano e nutriente, vaccini e materiale scolastico per imparare a leggere e scrivere. Migliaia di bambini che vivono nelle nostre comunità in Nicaragua e in Repubblica Dominicana hanno un solo desiderio: festeggiare il Natale insieme a te!

Leggi tutto...

La maternità, una storia a lieto fine

ginecologiaLei è Ana, ha 20 anni e vive nella comunità El Despoblado a circa 10 km dal centro di Estelì. È una ragazza solare e piena di vita ma purtroppo Ana alla sua giovane età ha già dovuto affrontare uno dei lutti più drammatici che una persona possa vivere: la perdita di un figlio. 

Circa un anno e mezzo fa Ana rimase incinta di un bellissimo bambino, era così felice di diventare madre, sapeva già che le avrebbe cambiato la vita e nonostante le mille difficoltà legate alle sue condizioni economiche era felice, felice di vivere questa esperienza, felice di poter dare tutto il suo amore ad una piccola creatura. 

In Nicaragua è raro che le donne partoriscano in ospedale, preferiscono farlo in casa con l'aiuto di una levatrice senza nessuna preparazione medica. Le condizioni igieniche delle abitazioni e del contorno abitativo sono drammatiche, molto spesso le case non hanno né bagni né acqua corrente e non sempre le storie hanno un lieto fine. Ana, come tutte, decise di partorire in casa e durante il travaglio, una complicazione le portò via il bambino. Furono per lei mesi di sofferenza tremendi, i sensi di colpa per non aver deciso di partorire presso una struttura la dilaniavano.

Leggi tutto...

Fame e malnutrizione: si muore ancora?

alimentazioneQuando si pensa alla fame nel mondo spesso si aprono nelle nostre menti le immagini di bambini e bambine senza cibo ne acqua, che vivono in zone poco sviluppate del mondo e che a stento riescono a sopravvivere. E le domande che affollano la nostra testa sono sempre le stesse: Possibile che nel XXI secolo, in un mondo dove la tecnologia, scienza, la medicina, l'economia hanno fatto passi da giganti ci siamo ancora tante persone che non hanno cibo a sufficienza per nutrirsi e che muioino di stenti? Possibile che non si riesca ancora ad eliminare definitivamente la piaga della povertà, questo divario sociale che divide le economie dei Paesi sviluppati? Ma soprattutto, cosa può fare ognuno di noi per combattere la malnutrizione e la fame? La storia di Daniel che vi abbiamo raccontato (www.piuvitaonlus.org/comunicazione/news/175-la-storia-di-danielci dimostra come la fame e la malnutrizione siamo fenomeni molto più diffusi di quello che pensiamo, che causano ogni giorno centinaia di vittime in tutto il mondo.

Leggi tutto...

bomboniere dx

Newsletter

Per offrirti il miglior servizio possibile Più Vita Onlus utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Leggi l'informativa