adotta a distanza

BOX SITO3

dona ora

Cosa voglio fare da grande

cosa-fare-da-grandeCorsi formativi, per alunni di scuole secondaria e studenti universitari, volti a promuovere e rafforzare la conoscenza di strumenti di progettazione, di comunicazione sociale e attività artistiche culturali e sportive partendo dai concetti trasversali promossi dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani al fine di garantire ai giovani beneficiari delle attività di progetto la maturazione e la consapevolezza della personalità nel rispetto degli altri e delle varie culture.


Obiettivo

Rafforzare la consapevolezza personale valorizzando le capacità di ognuno attraverso un ruolo professionale e sociale attivo.

Corsi e metodologie
I corsi strutturati dall'Associazione Più Vita sono diversi. Ogni scuola avrà la possibilità, in base alle esigenza del gruppo classe di scegliere il proprio (o più) corso.

I nostri corsi...
   a) Arti figurative e costruzione di marionette
Questo percorso ha l'obiettivo di recuperare professioni "dimenticate" (si pensi alle vecchie botteghe di falegnami ad esempio) , valorizzare l'arte in quanto professione.
Attraverso la creazione e la manipolazione di marionette e di tutti i passaggi artistici si arriverà alla realizzazione di uno spettacolo con la creazione di una scenografia in 3D che porterà all'allestimento di una mostra con il video. Si andrà alla scoperta di un mestiere attraverso la spiegazione della differenza tra burattini e marionette procedendo alla costruzione delle stesse. mSi conta con la collaborazione dell'esperta/artista Mariantonietta Bagliato http://marianbagliato.blogspot.it/

   b) Formazione teatrica
Si tratta di un percorso di educazione alla teatralità, indirizzato alla di scoperta delle potenzialità personali, di crescita individuale e di gruppo, di sviluppo delle capacità espressive, di stimolazione del senso della ricerca. Si vuole invitare alla scoperta e la coscienza delle potenzialità emozionali, espressive e comunicative. Si lavora sulla recitazione, sulla vocalità, sulla sonorità. In questo percorso pensiamo possano essere valorizzati molte professioni perché il mettere in scena uno spettacolo significa curare creare e produrre i costumi, occuparsi dell'aspetto audio e delle luci, recitare, stare in scena ( che sarà metafora dello stare in scena nel mondo del lavoro).

   c) Educazione allo sviluppo e progettazione
Si partirà dalle nozioni base di educazione allo sviluppo facendo riflettere su cosa significa decidere di lavorare nell'ambito del sociale. Si illustreranno le varie strade possibili (cooperazione, scelta del percorso universitario per essere operatore/educatore sociale o scienze dell'educazione). Si andrà alla scoperta delle varie caratteristiche e predisposizioni necessarie. Inoltre alcune ore delle lezioni previste saranno indirizzate a fornire un quadro di tutte le possibilità che un giovane ha per fare pratica e acquisire sicurezza in un mestiere; quali sono tutti i canali di finanziamneto e le offerte del mondo del sociale. Brevi cenni saranno poi indirizzati alla progettazione sociale fornendo una visone di un "ciclo di progetto" e rendicontazione dello stesso.

   d) La comunicazione sociale e i suoi strumenti
In questo percorso si analizzerà con gli alunni il concetto di comunicazione sociale. Verrà posta attenzione a tutti gli strumenti tecnologici di cui fanno uso cercando di evidenziare quello che dovrebbe essere un corretto utilizzo e la funzionalità. Inoltre si darà un quadro sull'importanza della veste grafica e sulle possibile tecniche grafiche. Proprio durante il laboratorio verrà realizzata con i ragazzi la veste grafica di progetto.

Come presentarci a scuola
La presente proposta formativa può essere realizzata e valutata dal corpo docenti come:
   a) Proposta da integrare all'interno del piano di offerta formativa (POF). In questo caso i laboratori didattici verranno realizzati durante l'orario scolastico mattutino o pomeridiano. Il contributo economico della formazione sarà a carico della scuola o comunque gestione della stessa.
   b) Come laboratorio "privato" da proporre alle famiglie e da far realizzare ai bambini nell'orario extrascolastico. In questo secondo caso si richiede comunque alla scuola la possibilità di usufruire di aula, banchi e sedie. Il contributo economico del progetto sarà ripartito fra tutte le famiglie dei bambini della classe.


Per informazioni dettagliate contattare
Ufficio Area Progetti/EaS
tel: 0699929868
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per offrirti il miglior servizio possibile Più Vita Onlus utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Leggi l'informativa